Cormac McCarthy

La potenza dell’immagine,
la sua vividezza.

E c’è dell’altro,
lo strappo rapido,
doloroso,
tra sogno e vita reale.

Lo squarcio.

Così, senza preavviso,
senza un passaggio,
nemmeno un misero
a capo.

Come in un film.

Mattia, 22 febbraio 2016

portico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *