Dopo l’amore

E poi ho sentito l’odore
di vecchie fotografie,
dell’erba tra i sassi,
dell’asfalto dopo il temporale.

Il sapore
dell’acqua del mare,
che ho appena assaggiato.

Il suono delle risate,
di quand’ero bambino,
delle corse nella pioggia,
dell’ansimare tra le lenzuola.

La malinconia.

Io, chiuso qui con te.
La mia mano che stringe i capelli,
senza farti male.

Guardandoti sorridere,
mentre riprendi fiato.

Mattia, 25 ottobre 2014

10 risposte a “Dopo l’amore”

  1. perla ha detto:

    Conosco solo queste parole in tedesco e le trovo appropriate per questa poesia. Sturm und drang… impeto ed assalto.

  2. Rox ha detto:

    Ogni poesia è misteriosa. Nessuno sa interamente ciò che gli è stato concesso di scrivere.

  3. Massimiliano ha detto:

    Sempre più poetico boost (anche un po’ vietato ai minori :D )

  4. Sbadata ha detto:

    Non amo le poesie boost, anche se alcune fanno parte di me e uno dei miei libri preferiti è Antologia di Spoon River e se Amicizia di Borges è…. il mio pensiero espresso da un grande!
    Ma questa Boost….. rimarrà nei miei ricordi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *